Un filmino del 1954

Mio cugino Salvatore Pintacuda, per tutti “Totuccio”, oltre che un bravissimo medico al Policlinico di Palermo, era un fotografo di straordinaria bravura (avrebbe potuto esercitare la professione ai massimi livelli).

Salvatore Pintacuda in una foto del 1971

Sulla scia di mio padre, che per primo nella famiglia aveva iniziato a fare filmini 8 mm. dal 1952, anche lui si dilettava di cinematografia amatoriale.

Il video che ho caricato su Youtube (il link è https://youtu.be/ippkDyi8yug) deriva appunto da un filmino girato da Totuccio nell’estate del 1954.

Ci troviamo in una terrazza di Bagheria, nella zona di contrada Spuches, da cui si vede in lontananza il Monte San Calogero di Termini Imerese. Siamo nel corso di una riunione familiare.

All’inizio una ragazza (la chiamavano “Pinuzza r’a Merica” perché era emigrata in America) si scatena in una tarantella solitaria, con un bianco abito svolazzante alla Marylyn.

Poi inizia una festosa danza collettiva e alla fine ragazzi e ragazze ballano abbracciati.

Come si vede, era già avvenuta la svolta epocale ricordata nella bellissima scena della festa da ballo nel film “Baarìa” di Peppuccio Tornatore, allorché era iniziata la “promiscuità” nelle danze (“Masculi e fimmini stannu abballànnu!”).

La scena del ballo in “Baaria”

Il filmino era stato sonorizzato da Totuccio stesso molti anni dopo, perché prima non c’era la possibilità, se non a livelli professionali, di girare in presa diretta filmini sonori. Ho riadattato la colonna sonora.

Sono immagini serene, anche un po’ struggenti. Se si pensa che poco più di dieci anni prima in quella zona le famiglie erano sfollate per sfuggire ai bombardamenti, fa piacere vedere la gioia che promana da quelle persone semplici e felici.

Di Mario Pintacuda

Nato a Genova il 2 marzo 1954. Ha frequentato il Liceo classico "Andrea D'Oria" e si è laureato in Lettere classiche con 110/110 e lode all'Università di Genova. Ha insegnato nei Licei dal 1979 al 2019. Ha pubblicato numerosi testi scolastici, adottati in tutto il territorio nazionale; svolge attività critica e saggistica. E' sposato con Silvana Ponte e ha un figlio, Andrea, nato a Palermo nel 2005.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *